Notizie

 GARA DI TIRO DINAMICO - II° EDIZIONE

Domenica 24 giugno 2012 si è svolta nella splendida cornice dello stadio M. Lorenzon di Rende (CS) la seconda edizione della gara di tiro dinamico


Domenica 24 giugno 2012 si è svolta nella splendida cornice dello stadio M. Lorenzon di Rende (CS) la seconda edizione della gara di tiro dinamico, manifestazione interamente dedicata al pubblico per far conoscere e diffondere il softair a Cosenza. La manifestazioen è stata realizzata in collaborazione con il Comune di Rende e in continuità con la prima edizione rappresenta l'ennesimo sforzo del War Game Arena di promuovere e far crescere il softair nella città Brutia e nei comuni limitrofi. Nonostante le mille difficoltà e i tanti ostacoli che si incotrano durante la promozione di questa disciplina, anche questa volta lo staff e i ragazzi del W.A.T. sono riusciti a mantenere fede ai loro impegni. Infatti, a soli 4 giorni dalla manifestazione, quando ormai tutto sembravo pronto, la location dove doveva svolgersi l'evento, a causa di incomprensioni, viene spostata dal Parco Robinson (dove tra l'altro si era svolta la precedente edizione) allo stadio comunale M. Lorenzon di Rende, con tutte le problematiche che ciò ha potuto comportare, sia dal punto di vista dell'organizazione logistica sia per quanto riguarda la promozione e la campagna pubblicitaria già fatta nelle settimane precedenti. Fatto sta che dopo mille peripezie e numerosi incontri da parte dello staff organizzatore con gli enti preposti a garantire l'ordine pubblico, nella giornata di sabato 23.06 si raggiunge finalmente un accordo che va incontro alle necessità di tutti. Giusto il tempo di definire gli ultimi dettagli e finalmente  domenica 24.06 alle 10.00 circa si entra vivo della manifestazione.

  GUARDA SU FACEBOOK IL VIDEO DI PRESENTAZIONE SU RADIO RLB DEL WARGAME ARENA TOURNMENT

 

Come per la precedente edizione il WGA era presente con un stand espositivo dove i più curiosi hanno potuto osservare l'attrezzatura usata per la pratica di questo sport e contestualmente ricevere informazioni circa la disiplina del softair; è stato inoltre allestito un poligono di tiro dove anche i più piccoli si sono cimentati in gare di tiro al bersaglio. Numerosi sono stati i curiosi che, allo sventolare delle bandiere del WAT e attirati dal tricolore, si sono avvicinati anche solo per imbracciare le mitiche ASG, le repliche delle armi da fuoco utilizzate dai corpi speciali militari di tutto il mondo. All'interno dello stadio è stato allestito il percorso di tiro; la gara di tiro si è svolta su un tracciato ad ostacoli di circa quattrocento metri lungo il quale bisognava collezionare il maggior numero di punti bersagliando le sagome che erano poste a breve, media e lunga distanza.

 

 

La competizione ha coinvolto persone di tutte le età, ma soprattutto gli under 18; i partecipanti si sono sfidati in una gara a tempo che aveva come obiettivo principale quello di copire con le repliche messe a disposizione dall'organizzazione il maggior numero di sagome. Ogni bersaglio poteva essere colpito con un massimo di tre colpi e solo ed esclusivamente da una postazione di tiro ben definita sulla quale era indicata la posizione di tiro da assumere per sparare (sdraiato, in piedi o in ginocchio). I premi messi a disposizione dal CdV (Casa del Vigile) e da Publicalabria SRL sono stati vinti dai ragazzi dell'associaizone sportiva di softair "Incursori del Reventino; in particolare dagli atleti Vittorio Folino Gallo, che si è aggiudicato il primo posto, da Francesco Mastroianni, secondo classificato e infine da Alessandro Audino salito sull'ultimo gradino del podio. Complimenti a questi ragazzi, grazie alla loro rapidità nell'esecuizione del percorso e alla precisione nel tiro.....il loro palmares si arricchirà di ben due trofei oltre che di un fantastico M4 della Cyber Gun. A seguire la classifica completa.

 

CLASSIFICA COMPLETA GARA TIRO DINAMICO

1

FOLINO GALLO V.

242,5

  17 FAZIO G.. 89,5
2 MASTROIANNI F. 

204,5

18 ELIA S.. 80
3

AUDINO A.

196

19 BRUNO F. 70
4

VILLELLA M.

188,5

     
5 CALIPARI M. 188      
6 .DE ROSE M. 183,5      
7 NACCARATO G.. 183,5      
8 DE GRANDIS R. 181      
9 CERQUA M. 173      
10 IORIO P. 166      
11 LA ROSA G. 155,5      
12 DE LUCA S. 148,5      
13 COSENTINO V. 146      
14 BROGNO L. 121,5      
15 LEPORE E. 107,5      
16 AZZANNARO U. 98,5      

La manifestazione è durata circa 8 ore, dalle 10.00 del mattino con le apertura delle iscrizioni fino alle 18.00 del pomeriggio, sotto un sol cocente che ha lasciato il suo marchio su tutti i partecipanti..!!! Alla fine si sono contate circa una sessantina di persone, tra cui curiosi provenienti da tutti i quartieri limitrofi alla struttura comunale. Alla manifestazione hanno partecipato con una classifica a parte anche i soci del War Game Arena, che si sono sfidati lungo il percorso per aggiudicarsi un bellissimo trofeo. Di seguito i risultati che vedono al primo posto con il miglior punteggio Igor Candia, che tuttavia, avendo partecipato con ASG Professional GUN, cede la testa della classifica al secondo. A seguire, parimerito tra i soci Francesco Bisignano e Fabrizio Sarri....tra i due ha però  la meglio il nostro affezzionatissimo Bulldog, che la spunta per aver completato il percorso con soli tre secondi di vantaggio.... Cosa dire Giaguarino, la prossima volta dovrai essere più veloce.

CLASSIFICA COMPLETA GARA TIRO DINAMICO WGA 

 

CANDIA I.

187,5

   

 

 
1 SARRI F.

174

     
2

BISIGNANO F.

174

     
3

MARCHESE I.

162,5

     
4

CALIGIURI U.

162,5

     
5

IORIO A.

153,5

     
6

TALARICO P.

143,5

     
7

LONGO S.

125,5

     
8

MARCHESE F.

121

     
9

ROMANO M.

59

     

Si ringrazia nuovamente il Comune di Rende nella persona dell’Assessore Cesare Loizzo che come sempre ha dimostrato grande interesse e partecipazione alla manifestazione. Un grazie anche a tutti i ragazzi dell’associazione W.G.A. che hanno garantito autonomamente l’ordine pubblico senza intervento della polizia locale e sopratutto tutti ai partecipanti per la splendida esperienza e per la calorosità con cui hanno partecipato. Vi invitiamo a visitare la sezione "foto" del sito, che a breve sarà aggiornata con tutti gli scatti e le immagini della giornata. Arrivederci alla prossima edizione..!!

Torneo Interno - WarGame Arena Tournment

II° Edizione - "Nella tana di Grizzly"

FOTO     |     ARTICOLO     |     VIDEO

 

 



 

Domenica 6 Maggio 2012 si è svolto presso il Campo Wolf Lair (Monte Scuro- Provincia di Cosenza)

la Seconda Edizione del WarGame Arena Tournment “Nella tana di Grizzly.

Dettagli Operazioni:

DURATA OPERAZIONI: 8H
4 FASI DI INTELLIGENCE
6 CAMPI BASE E PRIGIONI
OBJ MULTIPLI ASSEGNATI DURANTE IL TORNEO
NAVIGAZIONE LIBERA
TIPOLOGIA: SNIPER & SPOTTER
DIFFICOLTA' FISICA: MEDIOALTA
DIMENSIONE CAMPO: OLTRE 50 ETTARI
ARRIVO SUL CAMPO SQUADRE: CONSIGLIATO ORE 7.45 A.M.
BRIEFING: 8.00 A.M.
INFILTRAZIONE: 8.30 A.M

PROVE DI TIRO, CATTURA OSTAGGI, SCORTA VIP, CARTOGRAFIA, PRIMO SOCCORSO, CQB... CONCLUSIONE OPERAZIONI: 3.00 P.M.

 CLICCA QUI PER IL VIDEO

 

CLASSIFICA FINALE

1° GHOST E CORVO

2° BULLDOG E GIAGUARO

3° PUMA E RAVEN

PARIMERITO PER GLI ULTERIORI TEAM:

JENA E FOX

VIRUS E TIGER

FALCO E PANTERA

 

Raccontare tutte le emozioni per noi (Vipera e Skualo) sarebbe difficile, il modo migliore è riportare quanto vissuto dai ragazzi del W.A.T. quel giorno, di seguito il debriefing di Fabrizio "Bulldog" Sarri e del team Yellow (scritto da Pasquale "Raven" Talarico) :

DEBRIEFING 1

 

DEBRIEFING 2: II EDIZIONE TORNEO INTERNO “NELLA TANA DEL GRIZZLY”

Eccoci qua..squadra Yellow a rapporto. Era il mio primo evento e direi ch’è andato alla grande. Iniziando dalla fase d’intelligence furba e interessante e da una lodevole mutua collaborazione tra i team (anche se a suon di “crediti di gioco”). Il tutto reso più interessante da un misterioso tenente Grizzly che ha mischiato un po’ le carte e, a mio parere, è stato un bene sia per lo svolgimento preliminare del torneo, che per il tornaconto della squadra yellow! Per noi la fase preliminare è finita con la costruzione della bomba completata alle 7 di sabato 5 maggio! Evvai...il grande giorno è arrivato...appuntamento davanti un rispettabilissimo Night club da dove ci aspettavamo di vedereuscire Vipera e Skualo. Come da programma arriva Skualo a bordo di una sprintosa panda verde e ci accompagna al punto d’infiltrazione. Parcheggiamo le auto, infiliamo scarpe, tattico e zaino, qualche foto di rito e poi via verso il QG. Arrivati incontriamo Wolf in versione celerino (per citare Falco) che ci perquisisce, disarma e ci permette di accedere al Campo Base dove ci aspetta foto di riconoscimento, rifornimento di munizioni e indicazioni vitali per il proseguimento della missione e ultime raccomandazioni.

Ore 10:15 circa inizia la nostra missione

Che per la verità non inizia nel migliore dei modi, appena fatti due passi dal punto d’infiltrazione Ombra (nome meritato) con tanto di ghille elimina sia me che Puma, con morte bianca..ma che fa più male di un pallino in fronte sparato da 2 metri! Ringraziamo con frasi gentili e piene di affetto Vipera e Skualo e proseguima con una vita in meno ma con più motivazione e concentrazione. Non abbiamo problemi a trovare il nostro campo base, allestiamo, o meglio Puma allestisce il campo mentre io riporto tutte le informazioni sulla cartina e imposto la navigazione. Partiamo alla conquista del Campo RED che raggiungiamo in concomitanza della squadra RED ch’era in compagnia di Skualo. Foto, invio MMS (costosissimi) occhiata alla cartina e via alla conquista del Campo PURPLE, anche qua nessun particolare problema, inviamo MMS e decidiamo di fare una breve pausa. Sigaretta e lattina abbandonata dentro la tenda del Team PURPLE. Stavamo guardando la cartina decidendo verso quale campo muoversi e decidiamo di puntare il Campo GREEN, posizionano su una bellissima pianura! Col cazzo mi verrebbe da dire, ma qui tra un po’ ci arriviamo. Nel frattempo riceviamo una comunicazione da Skualo che ci informa di essere stato catturato e che attualmente si trova, guarda caso, vicino la nostra posizione, ci chiede quindi di liberarlo. La comunicazione non si è ancora conclusa e io e Puma siamo già “infrascati” per tendere un’imboscata alla pattuglia che scorta il prigioniero. Imboscata che non avrà mai luogo perché fortuna vuole che si trova passando da quelle parti il Team RED che viene subito ingaggiato dalla scorta e mentre loro ci rimettono una vita noi ci guadagnamo un prigioniero! Da questo momento in poi inizia la fase servivo, non appena lasciamo Skualo facciamo il punto sulla nostra posizione e Puma cade..io lo seguo per puro spirito di crocerossino. Mi accerto subito delle condizioni di Puma, che tutto sommato ne esce illeso e decidiamo il da farsi. Una volta appurato che non è possibile risalire l’unica alternativa e scendere, ma non ci preoccupiamo perché il caso vuole che proprio sotto la nostra posizione c’è una strada che ci porta dritti dritti sul campo GREEN, che culo verrebbe da dire. Inizia così la nostra discesa…negli inferi! Dopo qualche centinaio di metri tra rovi e ortiche di strade neanche l’ombra. Ma in montagna si sa, fai 50 metri e sembra che ne hai percorso 300, scendiamo, la strada dovrà pur esserci. In realtà quella strada l’avevamo già attraversata, ma era leggermente diversa da come la immaginavamo noi e da come la riportava la cartina. Era un ammasso di strane piante, rovi, ortiche e alberelli. Dopo più di 2 ore di cammino, cadute, e rovi di dimensioni mai viste prima intravediamo una strada che per nostra fortuna riusciamo a raggiungere e usciamo così dalla “Foresta Vergine Silana”. Una volta sulla strada, provati e stanchi, facciamo il punto sulla cartina e decidiamo di andare a conquistare il Campo GREEN ch’è tutto sommato vicino. Ed è qui che mi accorgo che Puma ha un malore. Contatto Vipera e Skualo che ci rassicurano immediatamente e per qualche istante pensiamo al ritiro credendo Puma non in condizioni di risalire quello che in quel momento sembra il monte Everest. Ma è in questo frangente che noto qualcosa negli occhi di Puma, si rialza, si da una spolverata e pronuncia le seguenti parole: <<Andiamo a prenderci sto cazzo di campo green>>. Tre o quattro minuti prima del nostro arrivo il GREEN è stato disattivato. Risaliamo fino ad essere vicini al campo base, mangiamo qualcosa, beviamo un po’ d’acqua e ci avviciniamo a circa 150 metri dall’ultimo obiettivo, richiediamo luce verde e il resto lo conoscete già. Purtroppo dopo una parte iniziale praticamente perfetta, qualche caduta di troppo ci è costato molto. Che dire? L'inesperienza si paga!! Peccato, forse ci portavamo a casa un buon piazzamento o addirittura il torneo. La scarpata ci è costata una bussola di poco valore per fortuna e la splendida Desert Eagle di Puma. Tutto sommato è stata una bella esperienza, molto coinvolgente, a mio avviso ben organizzata. Speriamo di rifarci nel prossimo torneo! Siamo giunti all’ora dei ringraziamenti. Ringraziamo in primis Simone Vipera Longo e Umberto Skualo Caligiuri per l’organizzazione e il sacrificio che questa ha comportato, il tutto per il nostro apprendimento e il nostro divertimento. Ringraziamo Ombra per la partecipazione e per come si è immedesimato nel suo ruolo e gli auguriamo il ben tornato. RingraziamoEmanuele per la partecipazione e credo di poter parlare a nome di tutti dicendo che è stato un piacere riaverti con noi, anche se per poco e credo che anche lui si sia divertito nel perquisire, ch’era più che altro un palpa palpa! Dulcis in fundo ringraziamo Maria Romano per il contributo dato (conosce meglio lei il book che Vipera) e per rendere liete le nostre giornate in sede, fa sempre piacere vedere qualche ragazza in mezzo a tutti quei brutti ceffi, e non dimentichiamo che la presenza di Maria da un po’ di dignita al nostro ambiente, perché quando non c’è si sentono certi discorsi!!!!!!!!!! Scherzi a parte chiudo qua questo tema dicendo:


ORGOGLIOSI DI ESSERE WAT!

Domenica 27 Novembre 2011 si è svolto il torneo di beneficenza Telethon Softair 2011
 



Si è svolta domenica 27 Novembre 2011 sul campo Alpha (Grimaldi - CS), avvolto da un suggestivo scenario, la giocata di soft air non competitiva organizzata dal WarGame Arena nell’ambito dell’operazione Telethon Softair a favore della ricerca contro le malattie genetiche, organizzata da Sergio Bigoni per conto dello CSEN Softair Toscana.

 

normal_telethon%20softair%202011%20%287%29.jpg

 

L’evento ha visto la partecipazione di circa 50 gioccatori di 4 Associazioni Calabresi:

 

 

W.A.T. (Cosenza)



Krimisa Corps (Cirò)

 

Incursori del Reventino (Conflenti)

 

White Sharks (Crotone)


 


 

 C'è da sottolineare come il Team dei BOS (Catanzaro), pur non potendo partecipare fisicamente alla manifestazione, ha deciso di onorare la causa partecipando lo stesso alla raccolta fondi comune.

 

 

 

 

Alla fine l’iniziativa ha riportato i suoi ottimi risultati permettendo di inviare una cifra di 400,00 Euro; sicuramente una piccolissima quota nell’immenso meccanismo che Telethon gestisce ogni anno, ma un grande contributo alla ricerca del soft air made in Calabria, quasi come dire, da giovane mondo sportivo in crescita: “ci siamo anche noi”, tenendo soprattutto in considerazione che dalla "Campania in giù" il WarGame Arena e gli altri team aderenti...erano le uniche realtà che hanno onorato quest'iniziativa volta sia alla beneficenza che al riscatto morale di noi softgunners e del nostro meraviglioso sport. La giocata è andata più che bene, altrettanto meraviglioso è stato il messaggio di massimo fairplay trasmesso dagli organizzatori  e dai partecipanti. Una giornata così non poteva che concludersi con una mega grigliata offerta dall'organizzazione del WarGame Arena.
Questa prima edizione è solo l'inizio...siamo sicuri che si potrà solo migliorare salutando tutti i partecipanti e non con un...
ARRIVEDERCI AL PROSSIMO ANNO CON TELETHON SOFTAIR 2012

 

telethon%20softair%202011%20%2817%29.JPG